I cani ungheresi - Parliamo di cani
News

I cani ungheresi

Tra le cinofilie di tutti i paesi dell’Est, quella ungherese è di sicuro la più attiva ed anche la più autorevole.La Magyar Ebtenyésztok Orzagos Egyesulete, vale a dire l’Enci italiano, non solo svolge una grande attività, ma pubblica anche una rivista specializzata in cinofilia, che è davvero notevole.

 

Ogni anno a Budapest si svolge la più importante manifestazione canina nazionale, che ospita dai 3000 ai 4000 cani.

 

Il Vizsla è forse il cane ungherese più noto, ma in Ungheria si allevano numerose razze. Intanto il Komondor, l’abilissimo e fiabesco guardiano di pecore, che si è molto diffuso anche fuori dal paese d’origine : di grande statura, 80 cm. al garrese,con uno spettacolare mantello cordato, che non dev’essere né lavato né spazzolato.

 

Di grande taglia è anche il Kuvasz, razza ancora rara in Italia, ma già ben nota nei paesi anglosassoni.

 

In Ungheria c’è anche il Puli,, cane pastore di dimensioni più contenute, 44 cm. al garrese ed il peso di una quindicina di chili.Il pelo può essere di diversi colori, nero, bruno, bianco o grigio.

 

Infine viene allevata in Ungheria anche una razza di Levrieri a pelo raso, dal mantello spesso tigrato. Il suo nome è Magyar Agar, che da alcuni anni è stato introdotto in Italia.

0 Comments
Share

Admin

Reply your comment

Your email address will not be published. Required fields are marked*