Agevolazioni fiscali - Parliamo di cani

Agevolazioni fiscali

La normativa fiscale prevede una serie di agevolazioni fiscali per i proprietari, che riguardano soprattutto le spese veterinarie per animali da compagnia o per pratica sportiva, ed i cani guida per i non vedenti.

Detrazioni per spese veterinarie degli animali da compagnia o per pratica sportiva.

  1. In sede di dichiarazione dei redditi è possibile detrarre dall’imposta lorda il 19% delle spese veterinarie sostenute, se esse superino l’importo di euro 129,11, e per un importo massimo di euro 387,34.
  2. La detrazione spetta ai proprietari di animali da compagnia o per pratica sportiva.
  3. La detrazione non spetta a chi abbia sostenuto spese veterinarie a) per animali da allevamento, riproduzione o destinati al consumo alimentare; b) per animali allevati o detenuti nell’esercizio di attività commerciali o agricole; c) per animali detenuti per scopi illeciti.

Come usufruirne

Gli oneri per spese veterinarie vanno riportati nel Quadro RP- Sezione I del Modello Unico 2007, ai righi RP15, RP16, RP17, indicando il codice di riferimento “25” in colonna 1 ed il relativo importo in colonna 2. Oppure nel Quadro E-Sezione I del modello 730/2007, in uno dei righi E15, E16, E17, indicando il codice di riferimento “25” in colonna 1 ed il relativo importo in colonna 2.

Detrazioni per l’acquisto ed il mantenimento di cani guida per non vedenti.

  1. Il costo di un cane guida per non vedenti è interamente detraibile in sede di dichiarazione dei redditi. La detrazione spetta per un solo cane, ma è possibile usufruirne nuovamente in caso di perdita dell’animale.
  2. E’ prevista una detrazione forfetaria annua di 516,46 euro per il mantenimento dell’animale.
  3. La detrazione spetta unicamente al soggetto non vedente, ma non possono usufruirne le persone che assistono il disabile o che – dal punto di vista fiscale – hanno in carico il non vedente.

Come usufruirne

L’onere per l’acquisto del cane guida deve essere indicato nel Quadro RP – Sezione I del Modello Unico 2007, al rigo RP5 oppure nel Quadro E – del Modello 730/2007, al rigo E5.

Se si decide di ripartire l’onere in quattro rate annuali di pari importo, nella casella del rigo RP5 del Modello Unico 2006 o nel rigo E5 del modello 730, deve essere indicato il numero corrispondente alla ratta di cui si fruisce e l’importo della rata stessa.

Chi usufruisce del forfait per il mantenimento, deve barrare la casella in colonna 3 del rigo RP37 del Modello Unico 2007 o la casella E34 del Modello 730/2007.

La detrazione, intera o la relativa rata, per l’acquisto del cane guida ed il forfait per il suo mantenimento devono essere riportati nel rigo RN11 del Modello Unico 2007.