Il cane in aereo - Parliamo di cani

Il cane in aereo

In linea di massima tutte le compagnie aeree accettano di trasportare cani, ma magari con modalità diverse l’una dall’altra. Pertanto è meglio informarsi prima di fare il biglietto. E, cosa ancora più importante, se si va all’estero bisogna tener presenti le formalità in vigore nel paese di destinazione. Ci sono Stati in cui l’introduzione di un animale prevede un periodo di quarantena che può arrivare fino a tre mesi! Non ci andate proprio, oppure non portate il cane!

Tutte le compagnie aeree consentono che i cani di taglia molto piccola, custoditi in appositi contenitori con fondo impermeabile, viaggino insieme ai proprietari.

Se invece il peso del cane più quello del contenitore superano i 10 chili, il cane dovrà viaggiare nella stiva, in gabbie già predisposte a bordo.

Anche questo tipo di sistemazione è da evitare!

Il trasporto dei cani è sempre a pagamento, a meno che non si tratti di cani per non vedenti, che muniti di guinzaglio e museruola, viaggiano gratis accanto al padrone.