F.C.I. - Federazione Cinologica Internazionale - Parliamo di cani

F.C.I. – Federazione Cinologica Internazionale

La Federazione Cinologica Internazionale è l’organizzazione canina mondiale. E’ formata da 79 membri, uno per ogni Paese, ciascuno dei quali pubblica i propri pedigree e forma i propri giudici di gara per i concorsi di bellezza e per le prove di lavoro. La F.C.I. garantisce inoltre, che sia i giudici che i pedigree, vengano riconosciuti da tutti i membri. Essa fu fondata il 22 maggio del 1911 da Germania, Austria, Belgio, Francia e Paesi Bassi, con la finalità di incoraggiare e proteggere la cinologia e l’allevamento dei cani di razza. Sospesa all’epoca della Prima Guerra Mondiale, fu ripristinata nel 1921 ad opera del Belgio e della Francia.

La F.C.I. riconosce 330 razze canine, ciascuna delle quali appartiene ad un Paese. Il Paese “possessore” scrive gli standard delle proprie razze in cooperazione con le Commissioni Standard e Scientifica della F.C.I., mentre la traduzione e l’aggiornamento degli stessi vengono stilati dalla Federazione nelle lingue ufficiali: tedesco, inglese, francese, spagnolo. Questi standard sono i modelli su cui si basano i giudizi in tutte le manifestazioni organizzate nei Paesi membri della F.C.I.  Ciascun Paese membro organizza nel proprio territorio esposizioni e prove di lavoro sia nazionali che internazionali, e ne trasmette i risultati alla F.C.I.

Quando un cane ha conseguito un certo numero di titoli (CACIB-Certificato di Attitudine al Campionato Internazionale di Bellezza, o CACIT – Certificato di Attitudine al Campionato Internazionale di Lavoro) può essere proclamato “Campione Internazionale di Bellezza” o ” Campione Internazionale di Lavoro”, titoli che vengono conferiti dalla F.C.I.

Attraverso l’organizzazione nazionale canina e la F.C.I, ciascun allevatore può chiedere la protezione internazionale del proprio affisso. La F.C.I. non ha dei propri Libri di Origini e non rilascia alcun pedigree. Questo tipo di informazioni e di documenti è disponibile presso le associazioni citologiche nazionali riconosciute dalla Federazione.

Organismi cinofili nazionali

Alla F.C.I. sono affiliati o associati gli organismi cinofili nazionali dei Paesi membri, uno per ogni Paese: in Italia è l’E.N.C.I., Ente Nazionale della Cinofilia Italiana.

Tra i più famosi ricordiamo la Società Reale Saint-Hubert (SRSH) e la Società citologica Svizzera.La Società Reale Saint-Hubert fu fondata in Belgio nel 1882 da alcuni cacciatori, al fine di migliorare le razze canine in quel Paese. Essa pubblicò il suo primo Libro delle Origini nel 1883. Nacquero poi numerose società di razze ed associazioni regionali, che insieme ad essa diedero cita nel 1928 all’Unione Citologica Saint-Hubert che, nel 1978 ottenne il titolo di “reale”. Nel 1911 e nel 1921 la SRSH ebbe un ruolo fondamentale nella fondazione e nel consolidamento della F.C.I., la cui sede è da sempre in Belgio, a Thuin. Come società madre, la SRSH si occupa soprattutto del Libro delle Origini, della supervisione delle attività ufficiali e della organizzazione dei campionati, nonché delle relazioni esterne. I suoi testi e regolamenti sono redatti in francese e fiammingo.

La Società Citologica Svizzera fu fondata nel 1883 e conta oggi 166 sezioni locali e 70 club di razza. Essa amministra il Libro delle Origini Svizzero e pubblica due riviste: la “Schweizer Hundesport” e “Il Cane”.

Altre Organizzazioni Internazionali

Oltre alla F.C.I esistono altre due importanti organizzazioni cinofile a livelloi mondiale: il KC, Kennel Club inglese, che è associato e non federato alla F.C.I., e l’AKC, American Kennel Club statunitense. Del KC fanno parte anche i Kennel Club irlandese ed australiano, mentre all’AKC aderisce il Kennel Club canadese.

Le Società Canine nella CEE:

  • Germania: Verband fur das Deutsche Hundewesen (VDH)
  • Belgio: Società reale Saint-Hubert (SRSH)
  • Danimarca: Dansk Kennel Klub (DKK)
  • Spagna: Società centrale canina (SCC)
  • Francia: Società centrale canina (SCC)
  • Gran Bretagna: Kennel Club (KC)
  • Grecia: Kennel Club della Grecia
  • Irlanda: Irish Kennel Club (IKC)
  • Italia: Ente Nazionale della Cinofilia Italiana ((ENCI)
  • Lussemburgo: Unione citologica Saint-Hubert del Granducato di Lussemburgo ((UCHL)
  • Paesi Bassi: Raad van beheer op Kynologisch Gebied in Nederland (RBKGN)
  • Portogallo: Clube Portugés de Canicultura (CPC)