Esposizioni di bellezza

Le esposizioni di bellezza sono degli appuntamenti annuali, che danno occasione agli allevatori di sottoporre i propri esemplari al giudizio dei giudici. Questi ultimi hanno il compito di valutare quanto i cani presentati rispecchino le caratteristiche previste dallo standard della loro razza.

Lo standard è un documento ufficiale col quale la Federazione Cinofila Internazionale stabilisce le caratteristiche di ciascuna razza riconosciuta.

Pertanto i giudici non premiano i cani “più belli” secondo il nostro gusto estetico, ma quelli che più si avvicinano allo standard della propria razza.

Non è raro che il pubblico dissenta dal giudizio dei giudici, proprio perché esso giudica il cane secondo criteri diversi da quello di maggiore somiglianza possibile allo standard.

I più interessati a partecipare alle esposizioni sono naturalmente gli allevatori, per i quali possedere uno o più soggetti pluripremiati è un diretto riconoscimento dell’ottimo lavoro svolto.

Soltanto gli allevatori, che fanno questo di professione, possono avere la costanza, la pazienza ed il tempo necessari a far percorrere ad un cane la strada, lunga per la verità, che lo porta ad essere Campione Italiano e, successivamente, Campione Internazionale.

D’altra parte non è raro che gli allevatori, sollecitati o meno da coloro che hanno acquistato i loro esemplari più belli, glieli richiedano per condurli alle esposizioni.

Per partecipare ad un’esposizione il cane deve aver compiuto almeno 6 mesi di età.

L’ENCI organizza esposizioni Regionali, Nazionali o Internazionali, aperte a tutte le razze.

Le esposizioni nazionali mettono in palio i Certificati di Attitudine al Campionato Italiano di Bellezza (CAC), mentre le esposizioni internazionali oltre al CAC, mettono in palio anche il Certificato di Attitudine al Campionato Internazionale di Bellezza (CACIB).

Raduni e mostre speciali

Le Società Specializzate, ovvero i Club di razza riconosciuti dall’ENCI, nati per la tutela e la diffusione della razza di cui ciascuno di essi si occupa, possono organizzare a loro volta:

  • esposizioni canine riservate esclusivamente ad una razza , che si chiamano Raduni;
  • esposizioni riservate inserite all’interno di un’esposizione generale, che si chiamano Mostre Speciali.

Quando si parla di Raduni Mondiali, si parla di manifestazioni che hanno un’importanza ed un rilievo addirittura superiori a quelli di un’esposizione internazionale.

Campionati

Un cane può concorrere a diversi titoli: campione italiano, internazionale, sociale, riproduttore, giovane promessa ENCI.

Il Campionato Europeo e quello Mondiale, sono organizzati dalla FCI in un’unica Esposizione, che si tiene ogni anno in un paese diverso.

Campionato italiano di bellezza

 

  • Per le razze sottoposte a prove di lavoro e rappresentate da un’associazione specializzata:
    Il cane deve aver conseguito nr.5 CAC in classe lavoro, di cui almeno 2 CAC acquisiti in esposizioni internazionali e 1 CAC in raduno o mostra speciale.
    I 5 CAC devono essere rilasciati da almeno 4 giudici diversi.

 

  • Per le razze sottoposte a prove di lavoro e non rappresentate da un’associazione specializzata:
    Il cane deve aver conseguito nr. 5 CAC in classe lavoro, di cui almeno 2 CAC acquisiti in esposizioni internazionali.
    I 5 CAC dovranno essere rilasciati da almeno 4 giudici diversi.

 

  • Per le razze non sottoposte a prova lavoro e rappresentate da un’associazione specializzata:
    Il cane deve aver conseguito nr. 6 CAC in classe libera, di cui almeno 2 CAC acquisiti in esposizioni internazionali e 2 CAC in raduni o mostre speciali.
    I 6 CAC devono essere rilasciati da almeno 5 giudici diversi.

 

  • Per le razze non sottoposte a prova lavoro e non rappresentate da un’associazione specializzata:
    Il cane deve aver conseguito nr. 6 CAC in classe libera, di cui almeno 2 CAC acquisiti in esposizioni internazionali.
    I 6 CAC devono essere rilasciati da almeno 5 giudici diversi.

 

Campionato internazionale di bellezza

 

  • Per le razze sottoposte a prove di lavoro, il cane deve aver conseguito:
  1. in un periodo minimo di un anno ed un giorno, in due paesi diversi, con due giudici diversi, due certificati di attitudine al Campionato Internazionale di Bellezza (CACIB), qualsiasi sia il numero dei partecipanti;
  2. il periodo tra il primo e l’ultimo CACIB è da interpretare come segue: per esempio, dal 1° gennaio 2007 al 1° gennaio 2008

 

Oltre ad aver soddisfatto i requisiti a) e b), il cane da caccia deve aver superato una prova/ test specifica per la propria razza, nella quale sia messo in palio il certificato di attitudine al Campionato Nazionale di Lavoro (CACT).

 

  • Per le razze non sottoposte a prove di lavoro, il cane deve aver conseguito:
  1. in un periodo di almeno un anno ed un giorno, quattro certificati di attitudine al Campionato Internazionale di Bellezza, in tre paesi diversi, con tre giudici diversi, qualsiasi sia il numero dei partecipanti;
  2. il periodo tra il primo e l’ultimo CACIB è da interpretare come segue: per esempio, dal 1° gennaio 2007 al 1° gennaio 2008.

Campionato sociale

 

Il titolo di Campione sociale è riservato ai cani appartenenti ai singoli Club o Società Specializzate, e si consegue in base al regolamento adottato da ciascun Club.

Giovane promessa Enci

Questo titolo si consegue ottenendo in Classe Giovani 30 punti, che provengono dalla somma dei risultati precedenti. Tenete presente che:

  • 1° eccellente in Esposizione Nazionale equivale a 3 punti
  • 1° eccellente in Esposizione Internazionale equivale a 5 punti

 

Campionato riproduttori

Il titolo di Campione Riproduttore viene conseguito dal cane che, accoppiato con due esemplari diversi, abbia prodotto:

  • 3 campioni italiani di bellezza oppure
  • 6 soggetti diversi che abbiano conseguito la qualifica “eccellente” in esposizioni o raduni.

Le classi

Le classi principali (nei raduni e nelle manifestazioni speciali ne vengono aggiunte altre) sono:

  • Classe Campioni: obbligatoria per i Campioni Italiani di Bellezza, facoltativa per i Campioni Internazionali ed Esteri. In questa classe è in palio il CACIB.
  • Classe Libera: per cani di almeno 15 mesi di età, esclusi i Campioni Italiani di Bellezza. Sono in palio il CAC e, se la mostra è internazionale, il CACIB.
  • Classe Juniores: per cani di età compresa fra i 6 ed i 9 mesi.

Le qualifiche assegnate dai giudici

Le qualifiche che i giudici possono assegnare al termine delle esposizioni sono:

  • ECCELLENTE: ad un soggetto che sia il più possibile conforme allo standard ideale di razza, che abbia classe ed una andatura elegante e che sia in perfette condizioni fisiche;
  • MOLTO BUONO, BUONO, ABBASTANZA BUONO, sono le altre qualifiche in ordine decrescente, che verranno assegnate a soggetti via via meno vicini alla perfezione dello standard e delle condizione fisica.

Inutile dire che la carriera di un cane si costruisce soltanto con gli ECCELLENTE.

Tutto questo vale per i cani adulti. Per i giovani accade a volte che MOLTO BUONO equivalga alla massima qualifica, perché i giudici possono esitare a dare l’ECCELLENTE a cani in via di sviluppo, che potrebbero cambiare in meglio o in peggio.

Sigle da ricordare

  • CACIB: certificato di attitudine al campionato internazionale di bellezza
  • CAC: certificato di attitudine al campionato italiano di bellezza
  • BOB: best of breed (migliore della razza)
  • BOS: best opposite sex (migliore del sesso opposto)
  • BOG: best of group (migliore del raggruppamento)
  • BIS: best in show (migliore dell’esposizione)
  • ECC: eccellente
  • MB: molto buono
  • B: buono
  • AB: abbastanza buono

Per partecipare all’esposizione

  1. Ricevuta della iscrizione o fax
  2. Eventuale ricevuta del pagamento della quota d’iscrizione
  3. Libretto ENCI delle qualifiche
  4. Certificato di vaccinazione anti-rabbica, effettuata da almeno 1 mese e non prima di 1 anno

Per vincere

Come avrete potuto capire leggendo questo capitolo, partecipare alle esposizioni canine è un vero e proprio lavoro ed ottenere buoni risultati richiede impegno costante.

Se avete un esemplare da esposizione e volete presentarlo al meglio, ma non avete tempo sufficiente da dedicargli, potete sempre rivolgervi all’allevatore dal quale l’avete acquistato, sia per l’educazione, sia per la presentazione nei ring. L’allevatore potrà condurlo di persona o affidarlo ad un Handler, che è un professionista preparato a condurre i cani nei ring, che conosce tanti piccoli segreti e trucchi del mestiere, che viene pagato per ottenere il massimo dal vostro esemplare.

Se invece per voi il divertimento sta proprio nel gettarvi nella mischia insieme al vostro cane, in bocca al lupo e … buon divertimento!